14 giugno 2017

Tiro alla fune

Tiro alla fune

 

Ul tur de la corda, come si suole chiamare localmente, è di antica origine. Infatti si tratta di una competizione già presente nei Giochi Olimpici sia come attività sportiva autonoma sia come allenamento per altre discipline. Inoltre questa gara era mlto popolare nel Medioevo e gradita ai signori di quel periodo storico. 

Infine si deve notare che in alcune culture il tiro alla fune viene considerato una rappresentazione figurativa della lotta tra il Bene e il Male. 

La gara si svolge tra due squadre composte da cinque atleti ciascuna, che indossano la casacca con i colori del Borgo e il cui peso complessivo (cinque atleti effettivi più una riserva) non poteva superare inizialmente i 650 chili, poi nel 2009 ridotti a 550 limitatamente ai cinque contendenti in gara. Attraverso le varie eliminatorie si giunge alla finalissima per il primo e secondo posto. 

Da ricordare che le regole sono state ricavate dai regolamenti ucciali dell’Associazione Italiana Tiro alla Fune. 

Il primo anno si è svolta a Como nei giardini a lago, dall’anno 2006 in poi si è sempre disputata in Piazza Cavour. 

Quest’anno la garà si terrà SABATO 16 SETTEMBRE alle ore 17:00, sarà l’ultima gara per l’assegnazione del 37° Palio del Baradello.

(Fonte: “Como, Anno Domini 1159” di Giuseppe Reina e Gigliola Foglia)