Borghi  - contrade  - comuni

10 sono i partecipanti al palio 2016




borgo di camerlata

1

LA VITTORIA NEL DNA Con tre vittorie del Palio, nel 2012/13/14, interrotte lo scorso anno dalla inaspettata quanto meritata vittoria di Camnago Volta, il borgo di Camerlata partirà con il piede sull’acceleratore in questa XXXVI contesa medievale. L’obiettivo è tornare a fare la parte del protagonista, andando alla conquista dello storico nono drappo..

borgo di camnago volta

2 VINCITORE DEL palio 2015

LA PRIMA VITTORIA L’edizione 2015 sarà ricordata a lungo dal borgo di Camnago Volta. La prima vittoria al Palio, del resto, non si scorda mai. Un successo giunto inaspettato, che ha ripagato gli sforzi di un borgo il cui nome fu coniato nel lontano 21 aprile del 1863 grazie ad un Decreto reale.

comune di casnate con bernate

3

LE DUE FRAZIONI Seppur presente al palio solo da tre edizioni (una in sfilata e due in gara) Casnate con Bernate è borgata ricca di storia. Ubicate nella fascia collinare a sud di Como, le due frazioni costituiscono Comune unitario solo dal 1937.


comune di cernobbio

4

LA DISOBBEDIENZA FISCALE DEI CERNOBINI Tasse, tasse, tasse, da sempre croce di tutti i popoli della Terra. Due le vie per evitarle: evaderle furbescamente o coraggiosamente disobbedire, come scelsero di fare i Cernobini al tempo in cui governava il Ducato di Milano Filippo Maria Visconti.


contrada della cortesella

5

NEL CUORE DI COMO , all’interno della città murata, così ricca di memorie storiche, dal Medioevo ai nostri giorni, si trova un quartiere particolarmente caratteristico, che si è mantenuto nonostante lo scorrere di secoli: la cosidetta la “Cortesella”, come da sempre è chiamata dai Comaschi.


borgo di quarcino

6

IL VILLAGGIO DEL SOLE Quarcino oggi è un nucleo storico del popoloso quartiere di Sagnino, in passato definito “Il Villaggio del Sole” per via della naturale esposizione al sole che lo rendeva interessante all’agricoltura.

borgo di rebbio

7

UN BORGO TRA LOTTE E VILLEGGIATURA È l’antichissima “Alebium”, già nota al tempo dei Romani per le sue lande. L’Anonimo Cumano narra che nel 1118 la prima battaglia tra Como e Milano si svolse proprio ad “Alebium”, in località Marsengia: i Milanesi, che avevano occupato di sorpresa la città, furono duramente sconfitti.

borgo di sant'agostino

8

L'INSEDIAMENTO INDIPENDENTE Sviluppatosi attorno all’insediamento di coloni romani voluto da Lucio Cornelio Scipione nel 77 a.C. crebbe fino a costituire un nucleo satellite, indipendente dalla città al punto da avere proprie mura, fortificazioni e porto.

borgo di san martino

9

UN BORGO SVILUPPATO SULL’ACQUA DEL COSIA L’acqua era il principale elemento a fornire la forza motrice necessaria per attivare i laboratori artigiani e in special modo le manifatture laniere che si presuppone esistessero fin dalla più remota antichita. Il Borgo ancora non ha vinto alcuna edizione, ma si è distinto per la sportività con cui ha sempre affrontato tutte le gare e per aver presentato, unico esempio, una squadra esclusivamente femminile..

borgo di tavernola

10

IL BORGO E LA CAPPELLA DI SAN BARTOLOMEO La più antica persistenza storica del borgo è la chiesetta di San Bartolomeo, che il capitolo IV degli Statuti della Città di Como del 1335 cita come indicatrice dei confini della città (Con niorum civitatis determinatio: ecclesia sancti Bartolomei de la Pessina” – la “pessina” era una polla d’acqua, prossima alla chiesa, ancora visibile oltre la vecchia scuola di Tavernola fino alla metà del XX secolo).